Prodotti tipici Lombardia Pizzoccheri
I pizzoccheri alla Valtellinese sono il piatto simbolo della cucina tradizionale Valtellinese, conosciuti un po' ovunque e molto apprezzati soprattutto nei mesi freddi.
Il nome, pizzoccheri, sembra derivare dalla radice pit o piz col significato di pezzetto o ancora dalla parola pinzare col significato di schiacciare, in riferimento alla forma schiacciata della pasta.
Altre ipotesi farebbero risalire la parola pizzoccheri dal longobardo bizzo, ovvero boccone, ma questa ipotesi etimologica sembra da scartare completamente.
Nonostante un tempo venissero fatti a mano, al giorno d'oggi i pizzoccheri sono venduti sotto forma di pasta secca già imbustati e pronti alla cottura e sono realizzati con un tipo di farina particolare: la farina di grano saraceno.
Come prepararli:
La prima cosa da fare è preparare le verdure e gli ortaggi: lavate, sbucciate e tagliate a cubetti le patate, lavate e tagliate a listarelle la verza e tritate finemente la cipolla.
Quindi, fate cuocere per una ventina di minuti le patate e la verza in una bella pentola d'acqua ben salata fino a che le verdure non saranno tenere, a quel punto aggiungete i pizzoccheri e fate cuocere per 10 minuti.
Intanto fate rosolare in una padella la cipolla, l'aglio e la salvia a fuoco basso, senza però farli diventare neri.
A questo punto scolate la pasta e le verdure e in una ciotola bella grande fate uno strato di pizzoccheri, bagnateli con un po' di soffritto e metteteci sopra del formaggio bitto e del parmigiano grattugiato.
Rimescolate il tutto per un minuto per permettere agli ingredienti di amalgamarsi bene e al formaggio di fondersi perfettamente e quindi di filare, e servite in tavola i vostri pizzoccheri ben caldi.
Consiglio
Nonostante i pizzoccheri siano un ottimo piatto unico, potete decidere di servirli insieme ad un insalata per restare leggeri oppure, se volete seguire l'usanza Valtellinese con dei remolacci crudi intinti nel sale.
Come dolce potete servire un dessert a base di mele come una charlotte o una mousse di mele renette.